Benvenuti ♥♥
by Antonella

martedì 27 dicembre 2011

Il presepe in miniatura

Il Natale se ne è andato ..ora aspettiamo il muovo anno, vi lascio in compagnia del presepe in miniatura che ho fatto in pasta di mais.





martedì 20 dicembre 2011

Buon Natale!

Natale ........ sembra che tutti debbano essere felici..........
ma la felicità è qualcosa di molto intimo e particolare......
auguro invece  che i bagliori ed i colori della festa...
.......riescano ad accendere 
quelle  luci, mai accese, nel cuore di chi soffre.

by Antonella




Ancora qualche lavoretto in pasta di mais






Vasetti decorati con anatre


Primo piano




sabato 17 dicembre 2011

Aspettando il Natale

Ormai mancano pochi giorni al Natale...vi lascio in compagnia di alcuni lavoretti.




     Alberello di Natale con fiocco per Giuliana.

        L'alberello nasce da un cono in pasta di mais.
        Ricoperto di brillantini e fiocchetti
Il vasetto è un mezza palla di polistirolo ricoperto di pasta di mais.



Scatolina porta-collana.
Per Sara.





A questa collana ho dato un significato ed è un regalo per  Sara.
La rosa rappresenta l'amore e i due cuoricini 
appartengono uno alla futura mamma e uno alla piccola che nascerà a gennaio e che ora battono uno vicino all'altro.
Ti aspettiamo piccola Asia.








La  scatolina è fatta in legno da mio figlio, mentre la decorazione con le conchiglie e l'interno è fatta da me in pasta di mais e tecnica decoupage all'interno.
 La collana è una creazione di Valentina in pasta di mais.
Trovate altri sui lavori nel suo blog .

Click sulle immagini per ingrandirle.

giovedì 1 dicembre 2011

Cassettino portagioie con rose



Un'idea regalo per Natale.
Fatto interamente a mano.
Il cassettino è opera di mio figlio 
la decorazione è invece in pasta di mais. Piccole roselline tra cuori.


sabato 5 novembre 2011

Stella di Natale in pasta i mais : tutorial



Tutorial per fare la stella di Natale in pasta di mais.

Vi posto le  fasi per realizzarla.

Primo passo: il materiale

 Pasta di mais, pirottino di alluminio, forbicine, foglia vera di ciliegio, rullo, foglio doppio di plastica

Facciamo un piccolo cono con la pasta e prendiamo la foglia più grande



Schiacciamo anche  una pallina di pasta e mettiamola nel pirottino. Sarà la base su cui andremo a mettere le foglie.



Ora stendiamo il cono di prima tra due fogli di plastica così la pasta non si attacca al rullo.




Ci mettiamo la foglia sopra e impriamo bene con le dita le venature della foglia vera.



Con le forbicine tagliamo i contorni della pasta che escono dalla foglia vera. Con delicatezza stacchiamo la pasta dalla foglia.



Mettiamo il primo petalo sul tondino di pasta preparato prima. Con lo stesso procedimento facciamo gli altri 4 petali.



Ed eccoli tutti insieme



Questo è il primo giro, ne seguono altri due con foglie di misura più piccola.





Il terzo sarà di foglie piccoline, io vado in base alla simmetria dell'intera stella.

Notare che sotto ogni petalo del nuovo giro ho messo una pallina di carta per fare restare i petali più alti.


Ora facciamo delle palline unendo pasta di mais di colore verde,giallo,fucsia



A questo punto non resta che incollarle al centro



Ora facciamo seccare la stella.

Restano da preparare le foglie verdi da mettere sotto la stella.
Il procedimento è lo stesso di quello dei petali
Eccole qui

La stella la si può lasciare bianca, oppure colorarla di rosso dopo che si è seccata, diversamente si può colorare la pasta di mais prima della realizzazione.

Buon lavoro e buon divertimento! ora avete il tutorial per provare anche voi!


Ed eccole  finite








lunedì 24 ottobre 2011

I colori

Come fare i diversi colori, per colorare la pasta di mais.

Innanzitutto, dovete sapere  3 sono i colori primari, cioè non ottenibili mescolando altri colori: il magenta, il giallo e il blu.
Bastano questi per fare tante altre tonalità…senza doverli compare e quindi …risparmiando!

Mescolandoli tra loro si ottengono:

blu + giallo = verde

magenta + giallo = rosso

blu + magenta = viola


Partendo da questa base possiamo fare tanti altri colori..basta sbizzarirsi.
Ad esempio, rosso + giallo = arancione.
Giallo + magenta+ bianco=varie tonalità del rosa a seconta di quanto bianco mettiamo.
IL nero si forma col viola+giallo, scurisce senza spegnere il colore come farebbe il nero.
Il marrone "tipico" lo ottieni mescolando i tre primari (che in pratica equivale a mescolare assieme due complementari: rosso+verde, blu+arancio, giallo +viola).
Giocando con le percentuali puoi ottenere diversi tipi di marrone, ottenendo ad esempio i cromatismi di vari tipi di legno: mogano (+rosso nell'impasto) noce(+giallo) ciliegio (più giallo e rosso) ecc...

Mescolando il verde e il viola otteniamo il grigio scuro 

Mischiando un colore secondario con il primario otteniamo un colore terziario. Ad esempio:
giallo + verde = verde giallognolo
giallo + arancio= giallo aranciato
rosso + arancio= rosso aranciato
rosso + viola= rosso violaceo
blu + verde= blu verdastro
blu + viola= blu violaceo
Gli unici colori che non possiamo ottenere sono il bianco e il nero.



venerdì 16 settembre 2011

Vaso con giglio e bambolina

In questi ultimi giorni ho dato vita a questo vasetto.
Il giglio è quello che vedete nei post precedenti.
Gli ho aggiunto un bocciolo.

Qui si vede di fianco



E in fine la bambolina che se ne sta seduta sul muschio sotto il fiore.








martedì 13 settembre 2011

Peonia

Ecco l'ultima nata: la mia prima peonia!

Alcune fasi della lavorazione:
il centro  è fatto da una pallina  passata attraverso il tulle....si stringe..si fa uscire tutta...e si taglia il tulle.


Poi si fa una pallina di pasta , si taglia la parte sopra e gli si mette   "la barbina" e il centro è fatto. Si fa asciugare.
Poi si fanno i petali . Io li ho fatti a mano libera. Prima tre che hanno coperto la pallina bianca, Poi cinque,  sette e così via. Il numero di giri e di petali dipende dalla simmetria e dalla grandezza che si vuol dare al fiore.   
Tra un giro e l'altro di petali, ho fatto asciugare.
Alla fine ho dato la sfumatura rosa con i gessetti.




lunedì 22 agosto 2011

Il giglio in pasta di mais

Ultimamente ho un poco perso la voglia di modellare, sarà per questo caldo torrido! Non vedo l'ora arrivi l'autunno!
Mi sono intestardita con i gigli...ci ho messo tutta l'estate, un petalo alla volta...si..troppo caldo!!!!!!!!
Ieri ho deciso di assemblarlo....questo il risultato..mi soddisfa abbastanza....ma si può ancora migliorare.
Farà parte di una composizione che mi è stata commissionata per Natale.

Tutto in pasta di mais, compresi gli stami centrali, fatti uno ad uno con la pasta e poi inseriti in uno centrale più grosso.
Poi vi spiegherò il passo a passo.

mercoledì 27 luglio 2011

Vasetto di fiori vari

Altra piccola reazione di fiori di vario tipo. La rosa non manca mai..è il fiore che preferisco.

Sempre in pasta di mais.
Vaso decorato con passamaneria.






martedì 12 luglio 2011

Il giglio in pasta di mais

Rieccomi dopo una "pausa creativa", mi è stato commissionato questo vasetto.
Visto che era destinato a una ragazzina ho pensato al rosa. Ed è nato anche il mio primo giglio.
Non è venuto proprio perfetto, e  l'ho..diciamo" geneticamente modificato", ma nel complesso mi ha soddisfatto.
I petali sono fatti uno a uno con pasta di mais bianca e messi ad ascugare su un barattolo per dargli la forma.
Poi sono incollati  ha una parte centrale, un piccolo cono, fatta in precedenza e lasciata asciugare per 24 ore. Di nuovo ho lasciato asciugare bene la colla e tutto intorno ho messo i pistilli. Poi con la polvere di gessetto rosa ho dato le sfumature al fiore.
Eccolo qui

E qui il lavoro finito con l'aggiunta di margherite, un bocciolo, e vari fiorellini, un pò di edera e qualche foglia. Il tutto è finito con fiocchi di tulle e nastrini di raso rosa.
Devo dire che mi piace molto, l'idea è del fiore che simboleggia l'adolescenza con  i petali che si aprono alla vita, e della farfalla che sta per spiccare il volo.

E'  molto gratificante partire da un'informe palla di pasta di mais e finire col creare queste piccole cose. 

Qui è finito e confezionato .


venerdì 10 giugno 2011

Inizio d'estate in pasta di mais

Da un cestino in vimini spuntano i fiori dell'estate: rose,calle,e fiorellini vari con un folletto che spunta tra i fiori.



mercoledì 18 maggio 2011

Cesto di fiori

Per questo cesto ho realizzato, sia rose che boccioli di rosa, un'orchidea, delle calle, e dei fiorellini.
Il cesto, è  alto 15 cm e ha una circonferenza di 15 cm., l'ho riempito con  polistirolo, nel mezzo un mezzo uovo di plastica kinder   e attorno all'uovo della carta argentata(non si vede nella foto) poi ricoperto tutto con la pasta di mais non cotta e messo il muschio (raccolto in giardino). In fine ho disposto i fiori.

In questa creazione ho sperimentato la pasta di mais senza cottura come base dei fiori.. . Sul web ho trovato la ricetta, che prevede stessa quantità di amido di mais e colla. Un bicchiere e un bicchiere.
A queste dosi a me veniva solo una massa appiccicosa! Perciò ho aggiunto amido finchè non è diventata lavorabile. Quando si è staccata dalle mani, me le sono spalmate  con la crema Nivea e ho continuato a impastare finchè non era perfettamente gestibile. Questa pasta non la ritengo adatta per lavorarla. Meglio cuocerla.

Clik sulle foto per ingrandirle.


Particolare dei fiori parte davanti